Atsuo Hiruma Sensei

Il M° Atsuo Hiruma è nato a Kanagawa (Giappone) il 03/06/1941. All’età di 16 anni comincia a praticare Karatedo presso l’Honbu Dojo Shotokan del Shotokai (Tokyo) sotto la guida del M° Egami, che per le sue infermità era aiutato dai Maestri Fukuda e Sugimoto. Il M° Hiruma è laureato in economia presso l’università di Hosei. Nel 1966 si reca in Spagna per imparare la lingua spagnola, il suo desiderio era di andare a vivere in America Latina; per vivere comincia a dare lezioni di karatedo in una palestra di Judo a Madrid. Essendo il primo giapponese ad insegnare karatedo in Spagna viene chiamato anche in altre città tant’è che decide di rimanere per proseguire l’opera di divulgazione. Consegue il grado di 5° Dan nel 1978 in occasione della visita del M° Egami e del M° Miyamoto.
Nel 1982 fonda, a Madrid, l’Honbu Dojo Shotokan del Shotokai Spagnolo.
Oltre a diffondere il karatedo in tutta la Spagna nel 1978 comincia la sua opera di insegnamento anche in Portogallo e più tardi, nel 1986, anche in Italia. Ultimamente tiene stage in Uruguay, Cile, Yugoslavia e a Cuba. Il M° Hiruma si reca 2 o 3 volte all’anno in Giappone per studiare con i suoi vecchi Maestri e per parlare dello sviluppo del Shotokai. Almeno una volta all’anno si reca in Cina o in Taywan per studiare Tai Chi Chuan. Da qualche anno, il M° Hiruma, è membro del Consiglio Direttivo dell’Honbu Dojo Shotokan di Tokyo, particolarmente è responsabile, all’interno della Kokusai Shotokai (ramo del Shotokai che si occupa dello sviluppo fuori del Giappone) dei praticanti stranieri di Karatedo Shotokan del Shotokai. Il M° Hiruma è responsabile tecnico per l’Italia Shotokai Karatedo.

--------------------------------------------------------------------------------------------

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>